Un nuovo sito targato WordPress
[nivoslider slug="slider"]

Pecol dei Lupi discarica da chiudere

2384088487_2337c89bac_zLa Commissione Europea nell’ ottobre del 2012 ha deferito l’Italia alla Corte di giustizia per il mancato rispetto degli obiettivi di riduzione dell’ uso delle discariche. Il governo nazionale ha dichiarato che farà pagare la multa pro quota alle regioni responsabili dell’infrazione, cioè anche al Friuli Venezia Giulia.
Il Governo si è inventato la Tares la quale dovrà coprire al 100 per cento le spese riguardanti i rifiuti e non più all’80 per cento circa, come avveniva con la Tarsu. La nuova tassa dovrà coprire anche i costi di altri servizi, come il mantenimento della polizia locale, la manutenzione stradale e del verde, la illuminazione pubblica, dove vi è uno spreco del 40%.
La gestione dei rifiuti nel nostro Paese si pone come una questione piuttosto complessa, difficile da far giungere ad una soluzione definitiva. Il quadro è reso ancora più articolato dai costi notevoli che devono essere sostenuti per portare la spazzatura all’estero, nei Paesi in cui andrà incenerita. I prezzi non possono certo lasciare indifferenti. Basti pensare per esempio che spedire i rifiuti dalla Campania in Olanda, per essere adeguatamente smaltiti, costa 110 euro a tonnellata. Il prezzo è pari a trenta euro in meno del denaro necessario per trasportare con i tir i rifiuti in Puglia. La situazione è comunque piuttosto variegata da regione a regione. (altro…)

Proposta abolizione IMU

Questa è la proposta che avevo inviato alla Presidenza del Consiglio e ai Senatori Scilipoti, Schifani, Vicari, Zanda, Russo e al Deputato Brandolin.

Proposta esenzione IMU by ettore_ribaudo

Lamentarsi dopo che i buoi scappano

20130724_ikeaL’insediamento commerciale e le sale del Cinema previsto in Villesse presso l’Ikea, potrebbe avere un impatto catastrofico sul commercio dei comuni confinanti”. E’ questo quello che denunciavo nel 2009 ma tutti mi dicevano che non poteva essere vero.  (altro…)

Multa al Comune di Cormons

IMG_20130523_112922Io denuncio quotidianamente il solito giochetto all’italiana sullo scaricabarile (noi siamo campioni mondiali in questa disciplina) quando chi, pubblico ufficiale, sindaco, assessore o consigliere è anche candidato alle elezioni quante opere vengono inaugurate in questi periodi?
C’è perfino qualcuno che conclude progetti, con piena visibilità sui giornali poiché figure istituzionali.
Come se non bastasse, questi signori hanno avuto cinque anni di tempo per farsi campagna elettorale ma non basta, oggi scendono in campo, pagati dai cittadini, poiché ancora in carica e affrontano la sfida nei mercati di quartiere, nel tastare il polso ai cittadini mentre dovrebbero essere in ufficio al servizio della città. (altro…)

L’antico vizietto delle idee altrui.

In un momento storico in cui proliferano famosi copioni e altrettanto famosi copiati, si assiste inermi alla paradossale tendenza culturale di questo millennio: “più somiglia a, più vale”. In questo tempo, ha ancora senso parlare di originalità? Dove finisce l’ispirazione e comincia il saccheggio?
Faccio queste domande perché anche oggi ho avuto l’ennesima dimostrazione che alcune persone non avendo idee proprie (non è la prima volta che accade) utilizzano quelle degli altri senza citarne le fonti e questo mi fa dubitare dell’intelligenza di codesti individui nel proporre idee atte a migliorare la nostra collettività.
Ormai ne ho le OO pieni di queste persone ecco l’ultimo caso. (altro…)

Compro Oro, surrogati del banco dei pegni.

compro_oro_logo_miniera_d_oroLa più recente “deviazione” criminale dei “compro oro” si intreccia con l’usura, altra piaga che si nutre di recessione. Nel 2011 un proprietario di compro oro a Roma acquistava gioielli d’ oro, argento e orologi dai nomadi dei campi rom per poi rivenderli. 
E’ stato arrestato per ricettazione, in cassaforte aveva 20 chili d’ oro e10 d’ argento, per un valore di 800 mila euro. Tra gli oggetti sequestrati anche gioielli che riceveva in pegno da persone in difficoltà economica e che rivendeva loro con un incremento del 20 % del prezzo. 
Risulta anche che il soggetto in questione stipulasse delle polizze al portatore, senza avere nessun titolo per farlo.
Insomma, il compro oro che si sostituisce al banco dei pegni e, dati alla mano, ne causa la crisi degli affari. 
E’ ancora una volta l’esigenza di avere denaro liquido in tempi brevissimi e senza troppe domande che spinge chi ha debiti a rivolgersi ai compro oro abusivi. 
Una funzione, quella tipica dei monti di pietà, vietata per legge ai privati.
Chiunque svolge l’attività di cui all’articolo 1, comma 3, senza averne dato comunicazione all’Ufficio italiano dei cambi, ovvero in assenza dei requisiti richiesti, è punito con la reclusione da sei mesi a quattro anni e con la multa da lire quattro milioni a lire venti milioni. Alla stessa pena soggiace chiunque svolga l’attività prevista dall’articolo 2, comma 1, senza esservi legittimato. (altro…)

Denunciata la Elena Bianchi

La Elena Bianchi scrive sulla sua bacheca che l’onestà andrà di moda; che grande faccia tosta!
Elena Bianchi perché non ti dimetti?
Hai mentito a tutti i tuoi elettori e ti hanno votata perché credevano tu fossi laureata; ricordi che lo hai inserito nei volantini elettorali?
Adesso la Bianchi è stata denunciata alla Procura di Udine perché oltre ad avere millantato la laurea è anche incorsa nel reato di esercizio abusivo della professione.
Hai mentito sul tipo di laurea russa, hai mentito sulla lingua. Hai abusato di una laurea farlocca per fare l’analisi psicologica dei candidati a 5 stelle.
DIMISSIONI SUBITO.
Il trota al tuo confronto è la massima espressione di TRASPARENZA E COERENZA!

bianchiasino975274_10200816931321335_1153577448_ndenuncia laurea

“Troppa luce da quel lampione”, il giudice condanna il comune a risarcire un cittadino

Immagine del 11012009 066Chissà quanti comuni sono in fallo sull’inquinamento luminoso con la pubblica illuminazione.

Sovente siamo abituati a ricevere e recepire proteste per zone, strade e quartieri poco illuminate o al buio, ma la lamentela può scaturire anche da un eccesso di potenza, come ha sancito il Tribunale Civile di Termoli, che ancora una volta si è pronunciato in materia di inquinamento ambientale. (altro…)

Lotta agli sprechi e manutenzione.

Oggi sono stato chiamato da un gruppo di Cittadini che mi hanno fatto vedere alcuni problemi nel manufatto ubicato in Piazza del Mercato:
1) fili scoperti;
2) mancanza di lampade;
3) mancanza di coperture per le lampade;
4) mancanza di marmi;
5) scritte vandaliche; (altro…)

Un futuro sostenibile grazie allo sviluppo delle fonti rinnovabili degli edifici civili

vlcsnap-2013-06-23-13h15m20s165Le tematiche ambientali, assieme al costo sempre crescente dclla bolletta energetica pagata dalle famiglie, emergono negli ultimi tempi con prepotente drammaticità. (altro…)